Forum FAQForum FAQ   SearchSearch  UsergroupsUsergroups  PreferencesPreferences  Options forumOptions forum  Watched TopicsWatched Topics  Watched ForumsWatched Forums
Log in to check your private messages Log in to check your private messages    Log inLog in 
This forum is locked: you cannot post, reply to, or edit topics.   This topic is locked: you cannot edit posts or make replies.
View previous topic Printable version Log in to check your private messages View next topic
Author Message
EfaOffline



Joined: 09 Giu 2005
Posts: 597

Status: Offline
Post  Posted: 06 Ott 2009 - 21:14 Reply with quote Back to top
Post subject: The Legendary Pignose 7-100

Fine agosto, squilla il telefonino: è un amico che chiede una consulenza circa l'acquisto di un piccolo amplificatore, senza grosse pretese e economicamente accessibile, per poter suonare nel suo appartamento senza dare fastidio ai vicini. In realtà lui era orientato verso uno di quei piccoli amplificatori da attaccare alla cintura, come quello che si vede nel film School of Rock che credo tutti, o quasi, su questo forum abbiano visto almeno una volta nella loro vita. La sua richiesta mi colse un po' alla sprovvista in quanto effettivamente non avevo mai provato uno di questi "giocattolini" poiché la GAS mi ha sempre portato su lidi del tipo: valvolare almeno 2 canali con loop effetti. Al di sotto di questo minimo sindacale non conoscevo nulla. Mi venne però in mente un amplificatore del quale avevo spesso sentito parlare e che aveva intorno a se un alone di "leggenda" (poi ho scoperto che la leggenda era anche nell'aggettivo presente all'interno del nome). Questo amplificatore era il Pignose. A questo punto gli consigliai, senza pensarci su, di cercare in giro per il web qualcosa che riguardasse il mitico Naso di maialino, tanto caro a Frank Zappa e affini. Ricevetti una sua nuova telefonata in cui mi disse: ho visto alcuni video su YT, non sembra male. Detto fatto. Il pacco è arrivato e io sono stato incaricato di aprirlo e testarlo.

DESCRIZIONE ESTERNA:

Effettivamente ero abbastanza curioso e eccitato dall'idea di provare questa scatolina magica. La confezione si presenta abbastanza semplice e contiene al suo interno l'amplificatore, un foglietto di istruzioni e il form per la garanzia. Tolte le spugne protettive e levata via la busta trasparente che lo contiene, il Maialino si presenta come una valigetta di dimensioni poco inferiori ad una scatola di scarpe. Il rivestimento è in simil pelle marrone, è presente una maniglia in plastica cromata, i proteggi-spigoli e due bottoni per agganciare una eventuale tracolla. Nella parte frontale troviamo la rete che protegge il piccolo speaker da 5" con il nome, un pomellone a forma di naso di maialino e l'ingresso jack. Sulla parte posteriore troviamo un'uscita jack "preamp out" e l'ingresso per il collegamento di un alimentatore 9 volt esterno (non incluso nella confezione). La potenza erogata da questo piccoletto è di 5 Watt. Il foglietto di istruzioni non contiene grandi specifiche tecniche quanto piuttosto una serie di consigli per l'uso (tipo evitate di collegarci un basso elettrico !).
Al lato è presente un gancio per aprire il vano. C'è da dire che ad aprirsi è l'intera struttura, a mo di beauty case. All'interno si trova il circuito di preamplificazione chiuso in una scatola, il vano batterie e ovviamente lo speaker. Il vano batteria (servono 6 batterie stilo AA) è effettivamente poco comodo e l'inserimento/estrazione delle batterie è un'operazione che inizialmente può essere un po' ostica (vanno inserite 3 batterie nel vano a destra dello speaker e 3 a sinistra - quando si inseriscono in uno dei due vani bisogna inserire prima le due laterali e poi quella centrale poiché sulle due laterali sono presenti delle piccole linguette di ancoraggio).

LA PROVA DEL SUONO:

Capire come funziona questo amplificatore è un'impresa titanica: si inserisce il jack e si gira l'unica manopola presente ! La manopola funge quindi da interruttore di accensione nonché da volume. Beh... porto la manopola a metà. Il volume è accettabilissimo, simile a quello di una comune radiolina a transistor con la quale sentire le partite di calcio. Il suono invece... è sorprendente ! Ho provato il piccino con la mia Telecaster 60th anniversary. Il suono appare subito caldo e "professionale". Non sembra affatto di avere tra le mani un 5 Watt a transistor con un cono da 5" !!! Il timbro è correttamente medioso, tutte le note escono bene, con un bel corpo sia sulle corde più gravi che su quelle più acute nelle zone alte della tastiera. La chitarra non diventa mai "sottile" o "a lama di rasoio", il calore di questo piccoletto è veramente incredibile con tutte e tre le combinazioni dei pickup. Ovviamente non ci troviamo difronte ad un Fender Showman o a un Dumble però, per ciò che abbiamo tra le mani, ciò che giunge alle orecchie ha veramente de "miracoloso" !!! Continuando ad alzare la manopola del volume si passa ad un leggero crunch dal sapore veramente sorprendente! Alla faccia dei transistor! Questo ampli ci porta senza fatica in splendidi territori blues. Accenno qualcosa di Hendrix, di SRV... L'introduzione di Since I've Been Loving You è bellissima anche se sono con una Telecaster e non con gli humb di una Les Paul !!! Ovviamente il crunch non è esagerato, non vi aspettate cose come un TS9 col gain a manetta. Tuttavia le armoniche che introduce questa leggera distorsione sono veramente musicali e arricchiscono il suono della chitarra senza stravolgerlo. Il volume rimane accettabilissimo tant'è che si può tranquillamente conversarci sopra senza che l'ampli copra le parole. Il Pignose inoltre offre una possibilità di equalizzazione "acustica". Con la valigia chiusa infatti abbiamo un amplificatore closed-back. Aprendo la valigetta il suono del Pignose si fa più acido e cattivo, ideale per qualche ritmica alla Born To Be Wilde. Inoltre, come specificato sul manuale, se avete un amico che mentre suonate vi apre e chiude la valigia a mo di mantice, avrete anche un wha wha. Ovviamente questa soluzione non è il massimo della praticità !

CONCLUSIONI:
Sono rimasto sorpreso, così sorpreso che mi è arrivato un attacco di GAS da naso di maialino. Questo amplificatore è veramente un gran bello sfizio. Fantastico per suonare in cameretta, per riscaldarsi prima di un concerto, per suonare con gli amici durante un picnic, per suonare in macchina, per registrare (perché no !) o per aggiungere un overdrive particolare al vostro brano. Certo, non scende giù come un Brunetti Pirata su cassa Neo col cono da 15", non avrà il calore di un costoso Fender Vintage o l'overdrive di un Dumble ma... stiamo parlando di una valigetta da poco più di 100 euro che pesa come un hard disk portatile. Ovviamente l'impressione sonora scaturita dalla prova è soggettiva ma, qualora siate alla ricerca di qualcosina di particolare, piccolo, economico e comodo, vi invito caldamente a fare un pensierino su questo oggettino e chissà che provandolo non avrete le mie stesse incredibili sensazioni ! Wink
View user's profile
Display posts from previous:     
Jump to:  
All times are GMT + 1 Hour
This forum is locked: you cannot post, reply to, or edit topics.   This topic is locked: you cannot edit posts or make replies.
View previous topic Printable version Log in to check your private messages View next topic
Powered by MDForum 2.0.83© 2003-2007 MAXdev Team
Credits

Un altro progetto MAX s.o.s.
Crediti - Powered by MAXdev